« Il naturismo è un modo di vivere in armonia con la natura, caratterizzato dalla pratica della nudità in comune, allo scopo di favorire il rispetto di se stessi, degli altri e dell'ambiente »
 
IndiceFAQLista UtentiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 7 Giugno 2009 MANIFESTAZIONE Pro-Naturismo a Manerba del Garda

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Marcolino
Moderatore
Moderatore


Maschile
Numero di messaggi : 734
Età : 39
Località : Muggiò (MI)
Data d'iscrizione : 26.11.08

MessaggioTitolo: 7 Giugno 2009 MANIFESTAZIONE Pro-Naturismo a Manerba del Garda   Ven Mar 27, 2009 4:08 am

Amici del forum, amici di tutti i forum: questa volta vi chiamo al raduno per una causa importante, non solo per avere una delle tante occasioni di ritrovo..

Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation DOMENICA 7 GIUGNO A MANERBA DEL GARDA (BS) Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation

avra' luogo una manifestazione per le vie della ridente localita' gardese storicamente conosciuta dai naturisti di tutta Italia per la sua rocca e le sue spiaggette, dove tanti di noi amavano prendere il sole in liberta' ma che purtroppo negli ultimi anni e' stata sempre piu' infestata da gentaccia senza rispetto ne' per il luogo ne' per le persone, e sempre meno frequentata dai veri naturisti a dagli abitanti del luogo che amano passare serene giornate in riva al lago..
Una situazione di degrado sociale che ha portato l'amministrazione locale ad una netta chiusura, nonche' ad un atteggiamento di "tolleranza zero" nei confronti di chiunque fosse trovato anche soltanto a prendere tranquillamente il sole nudo in riva al lago, con continue retate e multe salate per i malcapitati.

L'iniziativa, ideata e promossa dal sito amico INudisti.it, vuole essere una occasione di incontro con l'amministrazione comunale, ma soprattutto con la popolazione locale, con la quale e' nostro primo interesse dialogare per far conoscere il nostro punto di vista, e far capire loro che siamo persone per bene esattamente come loro, che amiamo e rispettiamo la natura come e forse piu' di loro, e che il Naturismo e' una filosofia positiva, che si puo' sposare o meno, ma che e' comunque degna di rispetto e considerazione.. nella speranza di ridare un giorno alla Rocca di Manerba il suo antico splendore ed il volto che storicamente per decenni ha avuto...

Sara' una manifestazione, come si dice in gergo, di profilo basso, vale a dire pacifica e tranquilla, senza clamori ne' eccessi: una semplice passeggiata -vestiti s'intende Wink Very Happy - attorno al paese di Manerba del Garda passando per lo stesso, per le spiaggie limitrofe, per La Rocca e il parco Rocca/Sasso, Porto Dusano e con ritorno a Manerba (il percorso del corteo sara' di pochi chilometri), mostrando orgogliosi i distintivi e le bandiere dei vari siti, nonche' delle associazioni che vorranno partecipare, e distribuendo materiale divulgativo.

Spero che tale iniziativa coinvolga il maggior numero di persone possibile: singoli, singole, coppie e famiglie naturiste di ogni parte non potete mancare!... sacrificare mezza giornata di tintarella integrale penso che valga comunque la pena per questa giusta causa.. e non pensate magari che se non siete frequentatori di quel posto (come il sottoscritto ad esempio) la cosa non vi riguardi.. perche' commettereste un grossissimo errore di valutazione Wink .

A breve i dettagli precisi dell'evento..

Salutoni, Marcolino.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Marcolino
Moderatore
Moderatore


Maschile
Numero di messaggi : 734
Età : 39
Località : Muggiò (MI)
Data d'iscrizione : 26.11.08

MessaggioTitolo: Re: 7 Giugno 2009 MANIFESTAZIONE Pro-Naturismo a Manerba del Garda   Sab Mar 28, 2009 5:31 pm

Allora chi pensa di partecipare?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Marcolino
Moderatore
Moderatore


Maschile
Numero di messaggi : 734
Età : 39
Località : Muggiò (MI)
Data d'iscrizione : 26.11.08

MessaggioTitolo: Re: 7 Giugno 2009 MANIFESTAZIONE Pro-Naturismo a Manerba del Garda   Mar Mag 19, 2009 10:45 pm

allora siamo a pochi giorni dal via, e per fortuna di adesioni ne sono arrivate e moltissime. Era ora. Raccomandiamo a tutti coloro che son vicini e che vogliono passare una bella giornata di partecipare ad un evento che credo sia unico.

Per chi volesse intanto approfondire, inserisco il documento che diventerà brochure pubblicitaria che sarà distribuito in quel giorno, leggere un po di roba buona non fa male nemmeno a noi. E in più inserisco il link della pagina FB di Emanuele, dove son raccolti molti spunti ragionati sul naturismo in genere

pagina Fb di Emanuele(clikka qui)


testo del documento.


Perchè?
Il viso tondo e paffutello, due occhi grandi, neri come il fondo di un pozzo, espressivi, ti guarda e sorride. Sta imparando a conoscere il mondo!
Stanno passeggiando per le vie del paese di villeggiatura, un piccolo ma grazioso paesino di mare, qualche decina di case in tutto direttamente costruite a margine della spiaggia; una lunghissi-ma spiaggia di fine sabbia bianca, chiusa sui due lati da punte rocciose. Un bel sentiero costeggia tutta la spiaggia e permette di fare lunghe ed entusiasmanti passeggiate, assaporando l’aria di mare, odorando il profumo dei fiori e della vici-nissima pineta, godendo dei paesaggi e dei colo-ri di questa magnifica terra.
Papàààà, perché il mare è blu? Papàààà, perché ci sono le onde? Papààà, perché le nuvole corro-no nel cielo?
Già, è nell’età dei perché! Un’età meravigliosa, a cavallo tra la spensieratezza dell’infanzia e i problemi dell’adolescenza, l’età delle scoperte più importanti, l’età che ne formerà la mente, lo spirito e il corpo, l’età che ne condizionerà in ma-niera indissolubile tutto il resto della vita.
Il padre risponde paziente a tutti i perché del figlio, alcuni, invero, lo mettono in seria difficoltà ma, quando possibile, cerca di non farlo avverti-re, quando proprio la risposta non viene o non è a lui nota, beh allora spiega al figlio che non esiste l’onniscienza, nessuno può sapere tutto e chi
pretende di essere onnisciente in realtà è meno colto degli altri che ammettono i propri limiti.
Passeggiando, fra le mille domande del figlio e le relative risposte del padre, escono dal paese e si inoltrano lungo la spiaggia. Il bambino osserva attento le persone che affollano la spiaggia, l’espressione denota sorpresa; è la prima volta che viene in questo posto. Papààààà, ma … ma … ma per-ché sono tutti vestiti? Perché fanno il bagno col costume? Per-ché quella signora fa tutti quei movimenti strani avvolta nell’’asciugamano?
Già perché? Il padre spiega al figlio che quando si arriva ad una certa età non si può più girare nudi sulla spiaggia, non si può più giocare e fare il bagno nudi, bisogna vestirsi con quel piccolo, a volte piccolissimo, pezzo di stoffa che si chiama costume.
Gli occhi del bimbo si aprono immensamente e il nero diventa ancora più nero, le guancie si ingrossano e dalla bocca esce uno sbuffo di disapprovazione e incomprensione. Ma perché? Perché? A cosa serve quel pezzetto di stoffa?
Il padre cerca di spiegare al figlio che ad un certo punto i genitali non si possono più esporre, ma il figlio non compren-de e incalza con tante altre domande: perchè, perché perché!
Già, risulta difficile motivare in modo inappuntabile e incon-testabile l’atteggiamento del costumarsi, risulta difficile spie-gare perché fino ad una certa età si possa stare nudi e poi basta, costume!
Ovviamente questa è una storiella inventata, ma non assurda, anzi potenzialmente possibile e fortemente realistica; d’altra parte chi non ha assistito ai pianti di un bimbo costretto dai
genitori a mettersi il costume. Più chiaro e sempli-ce di questo, il costume non è un piacere, il costu-me è una limitazione, il costume è un fastidio, il costume è un non senso.
Perché portare il costume? A che serve il costume? Sono stati abbattuti tutti i tabù che riguardavano il sesso e oggi di sesso se ne parla liberamente e pubblicamente; pubblicità, spettacoli televisivi, articoli giornalistici, trasmissioni radio, tutto parla di sesso, tutto mostra senza vergogna immagini ammiccanti e, spesso, ambigue, eppure… eppure in spiaggia ancora bisogna portare il costume, eppure nelle saune ancora bisogna portare il costume, eppure nelle piscine ancora bisogna fare la doccia in costume, eppure, eppure, eppure. Che controsenso, che incoerenza, che ipocrisia!
Forse non si può rinunciare al costume perché que-sto per quanto piccolo pezzo di stoffa permette di differenziarsi socialmente, ovvero distinguere tra chi può permettersi il costume di grido e grif-fato e chi no? Forse non si può rinunciare al costu-me perché questo permette di praticare lo sport oggigiorno più diffuso: guardare e criticare gli altri, il loro aspetto fisico, i loro atteggiamenti? Forse non si può rinunciare al costume in ragione di un artificioso e insulso concetto di bellezza e bruttezza, di ciò che si può esporre e ciò che non è esponibile? Forse non si può rinunciare al costu-me perché si ha paura di un eventuale confronto, non sapendo che una volta tutti nudi non esiste più il confronto, tutti sono uguali, tutti mostrano quello che sono e quello che non sono? Ah già, forse è proprio questo che spaventa: mostrare quello che
si è e quello che non si è? Forse non si può rinunciare al costume perché così facendo si possono scaricare le colpe della società tessile (devianze e timori sessuali) su coloro che al costume hanno rinunciato?
Per altro il costume è solo il simbolo del tessilismo, una piccola parte, sebbene la più evidente, della rinuncia allo stato originario e naturale. Ci sono moltissime occa-sioni in cui si potrebbe far a meno del vestiario, eppure no, si preferisce soffrire, si preferisce violentarsi ma il vestito deve stare al suo posto.
Perché stare vestiti quando il caldo è opprimente? Ovvio, per consumare inutilmente le poche risorse energetiche accendendo centinaia, migliaia, milioni di condizionatori!
Perché stare vestiti quando si suda facendo attività spor-tiva? Ovvio per spendere i pochi soldi che abbiamo in abbigliamento sportivo di alta tecnologia, abbigliamento che risulti il più traspirante possibile, ma che, comunque, lo è sempre meno della nuda pelle!
Perché stare vestiti quando si è in casa? Boh, qui proprio una risposta non esiste, solo per convenzione e per abitu-dine, probabilmente, solo perché così si è stati educati e mai ci siamo posti il problema che, forse, si potrebbe anche fare diversamente, si agisce per mente degli altri e non per pensiero proprio!
Il tessilismo è antiecologico: l’inquinamento delle fabbri-che che creano i tessuti sintetici; l’inquinamento delle so-stanze coloranti; il problema dello smaltimento dei vestiti ormai inutilizzabili; il doversi lavare più spesso per con-trastare l’aumento di sudorazione (e i saponi per quanto ecologici sono comunque fattori inquinanti).
Il tessilismo è antieconomico: il costo dei vestiti; il consumo più o meno rapido degli stessi; la moda che spinge al ricambio anche quando non necessario.
Il tessilismo è antisociale: moda e vestiti griffati; chi ha soldi e chi no; chi spreca e chi ricicla; io sono bello e tu sei brutto.
Il tessilismo è antisalutare: riduzione delle capacità di autore-golazione termica del corpo umano; abbattimento delle capa-cità di autodifesa dell’organismo; permanenza del sudore sulla pelle e correlativo maggiore sviluppo di batteri e altri agenti patogeni; l’abrasione cutanea e altre dannose azioni del doversi lavare spesso.
Allora, perché stare vestiti? Il nudismo è salute, il nudismo è socialità, il nudismo è economia, il nudismo è ecologia! Viva il nudismo, pratichiamo il nudismo, diffondiamo il nudismo, sarà un vantaggio per ognuno di noi e per la società intera. Perchè dovrei rinunciarci? Perchè dovremmo rinunciarci? Perchè la società dovrebbe rinunciarci?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Giangio
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 187
Età : 44
Località : Stezzano (Bergamo)
Data d'iscrizione : 06.12.08

MessaggioTitolo: Re: 7 Giugno 2009 MANIFESTAZIONE Pro-Naturismo a Manerba del Garda   Gio Mag 21, 2009 12:43 am

La mia partecipazione è ancora e sempre in forse... Crying or Very sad

_________________
Ridi, e il mondo riderà con te. Piangi, e piangerai da solo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: 7 Giugno 2009 MANIFESTAZIONE Pro-Naturismo a Manerba del Garda   

Tornare in alto Andare in basso
 
7 Giugno 2009 MANIFESTAZIONE Pro-Naturismo a Manerba del Garda
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» CASA D'ASTE FIDESARTE giovedì 11 giugno 2009
» Fiesta Latina al Village ---- 19, 20 e 21 Giugno 2009
» Novità orario dal 14 giugno 2009
» Spettacolo per il mio onomastico 24 Giugno 2009
» 29 e 30 giugno 2013- Giornate della cultura di Rometta

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
NATURISMO :: Servizi e Informazioni :: Eventi: gite, vacanze, cene, auguri vari-
Andare verso: