« Il naturismo è un modo di vivere in armonia con la natura, caratterizzato dalla pratica della nudità in comune, allo scopo di favorire il rispetto di se stessi, degli altri e dell'ambiente »
 
IndiceFAQLista UtentiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 come sopravvivere a una classe di scalmanati?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
nunzio
Girino
Girino
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 52
Età : 51
Località : Lamezia Terme - Varese
Data d'iscrizione : 28.12.08

MessaggioTitolo: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Lun Dic 29, 2008 9:36 pm

Bella domanda, eh? Smile
in pratica in quel di varese ho 16 cafoni 16, Twisted Evil che non hanno voglia di studiare o di fare qualcosa di utile per loro. premetto che è una terza classe delle medie. Acceto suggerimenti e consigli, anche sdrastici lol!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
gymnos
Girino
Girino
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 36
Età : 51
Località : marche
Data d'iscrizione : 13.12.08

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Lun Dic 29, 2008 9:53 pm

consigli drastici....uhmmm forse farebbero peggio..oggigiorno i non c'è più un gran rispetto per i professori...bisogna cercare di sviluppare in loro una "coscienza" che stanno li per qualcosa...lo so caro Nunzio sono frasi retoriche ed è difficile...perchè ne so qualcosa anche io..ma secondo me è l'unica strada...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Marcolino
Moderatore
Moderatore


Maschile
Numero di messaggi : 735
Età : 39
Località : Muggiò (MI)
Data d'iscrizione : 26.11.08

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Lun Dic 29, 2008 9:59 pm

Io per certe cose sono all'antica.. ci vorrebbero dei genitori con un po' piu' di attributi che sapessero raddrizzare la schiena a sti ragazzini.. non sapete quanti ne vedo buttati in giro per strada maleducati e cafoni senza rispetto di niente e nessuno..
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente Online
nunzio
Girino
Girino
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 52
Età : 51
Località : Lamezia Terme - Varese
Data d'iscrizione : 28.12.08

MessaggioTitolo: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Lun Dic 29, 2008 10:04 pm

Marcolino ha scritto:
Io per certe cose sono all'antica.. ci vorrebbero dei genitori con un po' piu' di attributi che sapessero raddrizzare la schiena a sti ragazzini.. non sapete quanti ne vedo buttati in giro per strada maleducati e cafoni senza rispetto di niente e nessuno..

finalmente un neopapà che la pensa come me Very Happy si purtroppo non ti do torto, genitori non sanno fare il loro lavoro e spesso e volentieri delegano alla scuola compiti non d loro competenza. sai perchè Question si rendono conto che come persone e come genitori sono un fallimento colossale.....
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
gymnos
Girino
Girino
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 36
Età : 51
Località : marche
Data d'iscrizione : 13.12.08

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Lun Dic 29, 2008 10:09 pm

è vero...oggigiorno fare i genitori è un "lavoro" di enorme responsabilità...sono d'accordo con marcolino quando dice ciò...l'unica salvezza per loro è una "scuola" che dovrebbe "educare" o al limite sostituire eventuali lacune che si possono verificare in famiglia...ma evidentemente il rispetto che si porta verso un prof. oggi è lo stesso che si ha verso i genitori.... Shocked
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nunzio
Girino
Girino
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 52
Età : 51
Località : Lamezia Terme - Varese
Data d'iscrizione : 28.12.08

MessaggioTitolo: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Lun Dic 29, 2008 10:17 pm

gymnos ha scritto:
è vero...oggigiorno fare i genitori è un "lavoro" di enorme responsabilità...sono d'accordo con marcolino quando dice ciò...l'unica salvezza per loro è una "scuola" che dovrebbe "educare" o al limite sostituire eventuali lacune che si possono verificare in famiglia...ma evidentemente il rispetto che si porta verso un prof. oggi è lo stesso che si ha verso i genitori.... Shocked

ciao, qa purtroppo rischiamo di sostiturici alla famiglia al 100% e non è una cosa positiva... si, la scuola deve educare al rispetto delle regole del vivere civile, ma l'educazione parte sempre dalla famiglia e quando non 'cè per noi è difficile spesso e volentieri intervenire
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
a_fenice
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 195
Età : 59
Località : perugia
Data d'iscrizione : 06.12.08

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Lun Dic 29, 2008 11:57 pm

ai miei tempi c'era un angolino dietro la lavagna con del granturco per terra, e il maestro/proff, girava con una bacchetta in mano. L'ho assaggiata solo una volta, ma mi è bastata. Oggii come oggi, invece, se solo ti provi a dirgli somaro, come minimo ti denunciano per molestie psicologiche, diffamazione, insulti, per non dire peggio. Che mondo!!!!

_________________
Max - socio ANER & ANITA
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
gymnos
Girino
Girino
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 36
Età : 51
Località : marche
Data d'iscrizione : 13.12.08

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Mar Dic 30, 2008 12:03 am

a_fenice ha scritto:
ai miei tempi c'era un angolino dietro la lavagna con del granturco per terra, e il maestro/proff, girava con una bacchetta in mano. L'ho assaggiata solo una volta, ma mi è bastata. Oggii come oggi, invece, se solo ti provi a dirgli somaro, come minimo ti denunciano per molestie psicologiche, diffamazione, insulti, per non dire peggio. Che mondo!!!!

è vero...anch'io sono finito dietro alla lavagna..come altri miei compagni che a volte rivedo dopo tanti anni è non è che siamocresciuti con "turbe psicologiche" da vessazione da maestri..come sento a volte...le regole vacillano....forse l'ultima spiaggia era il servizio militare...che poteva "inquadrare" un pò alla vita..
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nunzio
Girino
Girino
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 52
Età : 51
Località : Lamezia Terme - Varese
Data d'iscrizione : 28.12.08

MessaggioTitolo: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Mar Dic 30, 2008 1:50 am

gymnos ha scritto:
a_fenice ha scritto:
ai miei tempi c'era un angolino dietro la lavagna con del granturco per terra, e il maestro/proff, girava con una bacchetta in mano. L'ho assaggiata solo una volta, ma mi è bastata. Oggii come oggi, invece, se solo ti provi a dirgli somaro, come minimo ti denunciano per molestie psicologiche, diffamazione, insulti, per non dire peggio. Che mondo!!!!

è vero...anch'io sono finito dietro alla lavagna..come altri miei compagni che a volte rivedo dopo tanti anni è non è che siamocresciuti con "turbe psicologiche" da vessazione da maestri..come sento a volte...le regole vacillano....forse l'ultima spiaggia era il servizio militare...che poteva "inquadrare" un pò alla vita..


eh si.... Wink bei tempi quando i proff di davano iceffoni e se ti lagnavi a casa beccavi il resto farao
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Parsifal
100% NATURISTA
100% NATURISTA
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 181
Età : 53
Località : Abruzzo
Data d'iscrizione : 07.12.08

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Mar Dic 30, 2008 3:23 am

E' che di psicologia infantile non ne capiamo una virgola nessuno. Gli insegnanti al massimo studiano un po' di pedagogia (magistrali non so se altrove si fa). Fra tutti gli insegnanti che ho avuto dalle elementari alle superiori quelli che riuscivano a spiegare e spiegarsi bene dandoti anche voglia di studiare le loro materie sono il mio maestro elementare, la professoressa di scienze alle medie, un professore di italiano avuto un paio d'anni (poi passò all'università), un prof di francese 1 anno, il prof di storia e filosofia 2 anni .... al liceo ... tutti gli altri di livello inferiore sino al pessimo sopratutto caratterialmente per non parlare del prof di chimica che ho visto interrogare, fuori orario a fine anno, un'amica di classe tenendo la sua mano fra le sue gambe.
Visto che ci sono metodi di insegnamento che invogliano a studiare perché la maggior parte degli insegnanti preferisce una sorta di insegnamento coercitivo in cui per gli studenti è più importante far capire o credere agli insegnanti che sono stati un sacco d'ore a soffrire sui libri piuttosto di aver capito bene e fatto proprio l'argomento di studio?
Poi ci possono essere, in quartieri particolari, classi più complicate in cui le storie di famiglia remano contro.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
gymnos
Girino
Girino
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 36
Età : 51
Località : marche
Data d'iscrizione : 13.12.08

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Mar Dic 30, 2008 2:35 pm

per varie ragioni il malessere serpeggia anche nel corpo insegnante, cmq.la metodologia/psicologia dell'insegnamento sarebbe da rivedere alla luce dei nuovi tempi...anche perchè molti insegnanti sono piuttosto anziani.....
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nunzio
Girino
Girino
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 52
Età : 51
Località : Lamezia Terme - Varese
Data d'iscrizione : 28.12.08

MessaggioTitolo: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Mer Dic 31, 2008 12:17 pm

gymnos ha scritto:
per varie ragioni il malessere serpeggia anche nel corpo insegnante, cmq.la metodologia/psicologia dell'insegnamento sarebbe da rivedere alla luce dei nuovi tempi...anche perchè molti insegnanti sono piuttosto anziani.....


vero anche questo, però non dimentichiamoci delle famiglie il cui ruolo principale di educare il bambino è pressochè nullo... è vero che a volte non si usa la psicologia, spesso a volte fraintesa con il buon senso, ribadisco: le famiglie spesso e volentieri non esistono, remano contro di noi e per giunta ci dicono come insegnare, cosa che trovo alquanto disdicevole..... e per ultimo scambiano la scuola come area di parcheggio.
io posso capire le varie situazini familiari: divorzio, separazioni, famiglie allargate etc, ma spesso sono degli alibi per non pensare al reale benessere de ragazzo. io con la scuola ci sguazzo da bambino, essendo figlio di una insegnante elementare, felicemente pensionata, e mi rendo conto, ora da docente, che la situazione non è che sia cambiata di molto: se i genitori invece di sbaraitare contro di noi, ci aiutasse soprattutto far capire come ci si comporta a scuola, l'im portanza dell studio, e che quando necessita un riporovero attuarlo senza che poi l'indomani noi prof si venga pestati a sangue solo perchè abbiamo rimproverato un alunno, molti casi di bullismo non dic che cesserebbero, ma almeno vengono tenuti sotto controllo: ragà: chi sbaglia paga...
danneggi la scuola allagandola? i genitori pagano e te con loro... tutto qua Very Happy
spero di non essermi dilungato tropo.... buon 2009 a tutti drunken cheers rendeer
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nunzio
Girino
Girino
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 52
Età : 51
Località : Lamezia Terme - Varese
Data d'iscrizione : 28.12.08

MessaggioTitolo: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Mer Dic 31, 2008 12:19 pm

a_fenice ha scritto:
ai miei tempi c'era un angolino dietro la lavagna con del granturco per terra, e il maestro/proff, girava con una bacchetta in mano. L'ho assaggiata solo una volta, ma mi è bastata. Oggii come oggi, invece, se solo ti provi a dirgli somaro, come minimo ti denunciano per molestie psicologiche, diffamazione, insulti, per non dire peggio. Che mondo!!!!


diciamo che vieni anche mandato in ospedale perchè pestato a sangue No
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
alepadano
100% NATURISTA
100% NATURISTA
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 60
Età : 34
Località : Novara
Data d'iscrizione : 12.02.09

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Ven Mar 27, 2009 1:04 pm

sempre colpa dei genitori e dei ragazzi....ricordatevi come eravate anche voi....e sicuramente anche gli insegnanti hanno le loro colpe....sono giovane sto per laurearmi....le superiori le ho finite da qualche anno le medie da un pò di più ma i ricordi delle scuole sono vivissimi...alcuni professori sono davvero in grado di tenere una classe spiegando bene, facendosi stimare e sapendo coinvolgere i ragazzi...altri....meglio che stia zitto vah....e fidatevi eravamo una classe vivacissima sia alle medie che alle superiori.....

ps mi sembra al quanto maleducato che tu definisca 16 ragazzi cafoni....


Ultima modifica di alepadano il Ven Mar 27, 2009 10:54 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Jambo
Girino
Girino
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 37
Età : 58
Località : Un po' qua, un po' là
Data d'iscrizione : 21.02.09

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Ven Mar 27, 2009 3:06 pm

Anch'io ribalterei il punto di vista.
Per quanto ho avuto modo di sperimentare direttamente credo che molto dipenda proprio dall'insegnante che in quel momento sta svolgendo un compito ben superiore alla semplice materia, ma che educa i suoi ragazzi al futuro che li attende.
Direi di piu', stai contribuendo e lavorando per il futuro del mondo.
Le ore che passi con loro sono un luogo privilegiato per suscitare il loro interesse per un futuro comune, pacifico, giusto e sostenibile.
Proprio tu - professore che partecipi ad un forum chiamato "naturismo" - hai un'occasione che molti non hanno per promuovere una formazione verso saperi orientati alle nuove problematiche sociali, tecnologiche ed ambientali. Nella convivenza, tolleranza, apertura, dialogo, rispetto dell'altro e delle differenze, ...

Anche per i "16 cafoni" (!) e' giusto - ed e' nel loro diritto - avere questo riferimento.

Jambo
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sandro
Girino
Girino


Maschile
Numero di messaggi : 19
Età : 38
Località : sondrio
Data d'iscrizione : 17.02.09

MessaggioTitolo: sandro   Sab Mar 28, 2009 12:47 am

Non ho ancora capito come certe discussioni abbandonate da tempo, di tanto in tanti si rinfocolano, misteri del forum;

Sono andato a cercare la parola "cafone" nel vocabolario italiano e ho tratto la seguente descrizione: cafóne: cafóne ( f. -óna), s. m. nell'Italia meridionale, contadino; spreg. persona rozza e maleducata.
E cosa centra con i ragazzi? Ma chi è questo Sig. Nunzio? E' un insegnante? Intanto si guadagni il lauto stipendio con tredicesima e quattordicesima, altro che chiacchiere e poi impari a tacere del suo lavoro, trovo particolarmente volgare le persone che sparlano dell'ambiente di lavoro; mi sembra di aver capito che i malcapitati frequentano la terza media, embè? Cosa pretende da ragazzi di 13 anni? Intanto se la classe va male è sempre colpa dell'insegnante, intanto lei da quanto tempo non frequenta un corso di aggiornamento? Ha mai letto qualcosa di pedagogia? Non vorrei sembrare offensivo, ma se avevo un figlio, sapere che lei era nelle vicinanze, avrei avuto brividi di terrore.-
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
a_fenice
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 195
Età : 59
Località : perugia
Data d'iscrizione : 06.12.08

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Sab Mar 28, 2009 10:11 pm

caro sandro e in parte caro jambo & C. In effetti a chi non conosce Nunzio e la situazione in cui si trova, la cosa può sembrare strana, ma vi assicuro che cosi non è.
Ma andiamo per fila:
-cafone: chiaro che il termine è usato in modo di esempio, e serve per indicare una serie di ragazzi il cui unico scopo a scuola sembra quello di fregarsene delle regole, di studiare e che amano solo rimanere ignoranti (dal verbo ignorare) passando il tempo semplicemente a far casino e a portare in giro gli insegnanti (per fortuna che han rimesso il voto di condotta, speriamo serva allo scopo)
-lauto stipendio: non so in che mondo vivi sandro, ma ti assicuro che lo stipendio di un precario (tra l'altro solo con 13 e mai 14, quella ce l'hanno solo i bancari, e riferita comunque a solo 8 mesi di scuola e non a tutto l'anno) è veramente una miseria, considerando poi che lui è oriundo e deve sobbarcarsi anche tutte le spese relative del single (affitto etc). Oltretutto Nunzio quest'anno non è nemmeno a orario pieno, per cui quasi paga per lavorare, ma lo fa con la speranza di ottenere punteggio
-non sta sputando sul suo posto di lavoro, ma l'inizio topic che ha posto era stato fatto in un periodo in cui le cose nella sua classe era veramente al massimo del minimo. Non si può giudicare una persona solo perchè si sfoga con quelli che ritiene suoi amici. Ma come hai detto all'inizio, tale topic è cosi datato, che le cose adesso vanno un po meglio, per fortuna
-ultima cosa. Anch'io ho avuto una marea di insegnanti, dai più cari e attenti a quelli più carogne, e conoscendo di persona Nunzio, ti assicuro che se ne avessi avuti molti come lui, forse avrei fatto molta più strada di quanto son riuscito a farne.

_________________
Max - socio ANER & ANITA
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sandro
Girino
Girino


Maschile
Numero di messaggi : 19
Età : 38
Località : sondrio
Data d'iscrizione : 17.02.09

MessaggioTitolo: sandro   Sab Mar 28, 2009 11:59 pm

Forse sono stato un pò "sanguigno" caro a_fenice, non dimenticare il vecchio "nicola" ke ogni tanto non riesco a tenere a freno...., intanto a rileggere gli interventi del Sig. Nunzio su questo argomento, non è apparsa granchè la sua didattica moderna e innovativa, del fatto ke è anche un "naturista" non gioca a suo favore, anzi, avrebbe potuto (e può ancora farlo) usare questa coscenza o conoscenza come una marcia in più.
Tra le risposte mi piaciuta quella di alepadano ke condivido pienamente, per comodità di chi legge la allego forse indegnamente al mio modestissimo scritto: "sempre colpa dei genitori e dei ragazzi....ricordatevi come eravate anche voi....e sicuramente anche gli insegnanti hanno le loro colpe....sono giovane sto per laurearmi....le superiori le ho finite da qualche anno le medie da un pò di più ma i ricordi delle scuole sono vivissimi...alcuni professori sono davvero in grado di tenere una classe spiegando bene, facendosi stimare e sapendo coinvolgere i ragazzi...altri....meglio che stia zitto vah....e fidatevi eravamo una classe vivacissima sia alle medie che alle superiori.....

ps mi sembra al quanto maleducato che tu definisca 16 ragazzi cafoni...."


Ho notato che ti sei erto a paladino difensore del buon Nunzio, (a proposito, perchè? Non può farlo Lui?) troppa grazia Sant'Antonio! La mia è solo dialettica, magari sanguigna, ma è solo dialettica! Leggo tra l'altro ke è pure un precario e questo mi spiace molto;
Raccomanderei al nostro Sig. Nunzio nelle lunghe serate varesine, al posto di disperarsi della sua precarietà delle buone letture, consiglio Immanuel Kant, Friedrich Wilhelm Nietzsche o per mantenerci in italia gli indimenticati P.P. Pasolini or A. Moravia.
Ciao carissimi, alla prossima.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
a_fenice
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 195
Età : 59
Località : perugia
Data d'iscrizione : 06.12.08

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Dom Mar 29, 2009 9:52 am

ebbene, mi son sentito di difenderlo, perchè so benissimo cosa succedeva nei tempi in cui postò questo suo malessere, e la situazione era veramente critica, quasi allo stato delinquenziale, con genitori che invece di contribuire a sedare gli animi focosi dei ragazzi, erano arrivati a picchiare i professori che "rompevano". La situazione era veramente anomala.

Poi avete ragione benissimo quando dite che sta al professore riuscire a trovare la chiave di volta giusta per interessare i ragazzi, per appassionarli allo studio, ma dovete riconoscere che purtroppo a volte ci son situazioni in cui non riuscirebbe nemmeno la cara Montessori, o che comunque ci vuole tanto tantissimo tempo, e nessuno è santo a questo mondo. Per fortuna oggi le cose sono un po cambiate, si sono un po mitigate, ma ragionandoci col senno di allora e con quello del poi un ragionamento credo valga per tutto: che ongnuno metta la sua parte con scienza e coscienza. Che il professore faccia la sua parte senza essere il cerbero intransigente del tutto, e che i genitori faccino non i paladini della delinquenza bullistica, ma che faccino la loro parte di educatori e aiutino i professori a svolgere il loro lavoro.

E parlo con cogniscenza di queste cose, non solo essendo genitore anch'io, di due ragazzi ormai ultraventenni, ma avendo avuto in famiglia stuoli di parenti professori, maestri e quant'altro, per cui ho potuto sempre avere una visione della cosa sotto i due punti di vista.

Il mio augurio è che le cose cambino, mitighino, e che la scuola torni ad essere scuola, luogo di apprendimento non solo di dati, ma di comportamento per la vita futura, vita per il consorzio civile si mutua assistenza e aiuto, e non di chi va avanti perchè più prepotente o con più amicizie "mafiose" di altri

_________________
Max - socio ANER & ANITA
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Jambo
Girino
Girino
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 37
Età : 58
Località : Un po' qua, un po' là
Data d'iscrizione : 21.02.09

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Dom Mar 29, 2009 1:42 pm

a_fenice ha scritto:
... che i genitori faccino non i paladini della delinquenza bullistica, ma che faccino la loro parte di educatori
Scometo che il erore l'ai fato a posta ...

Nunziooooo, ci sei ??
Dài, sii buono, ... e' un po' scalmanato si', ma abbi fiducia che quando sara' grande ...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
tommy
Girino
Girino
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 22
Età : 45
Località : milano
Data d'iscrizione : 27.01.09

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Dom Mar 29, 2009 6:48 pm

francamente trovo che anteporre quel "Sig" a Nunzio abbia qualcosa di "dispregiatìvo" (dal diz. agg che esprime disprezzo)
o lo chiamate per nick come si usa fare tra gli utenti del forum !!!!! in alternativa se qualcuno volesse esprimere una "certa distanza" a questo punto sarebbe più
educato e corretto anteporre al nome/nick professore
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
tommy
Girino
Girino
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 22
Età : 45
Località : milano
Data d'iscrizione : 27.01.09

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Dom Mar 29, 2009 6:52 pm

dimenticavo: non afferro il nesso tra buone letture e precariato....!!!!!!! scratch
probabilmente qualche buona lettura la doveva fare qualcuno prima d'andare in parlamento a fare certe leggi sul precariato!!!! study
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
a_fenice
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 195
Età : 59
Località : perugia
Data d'iscrizione : 06.12.08

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Dom Mar 29, 2009 8:10 pm

Jambo ha scritto:
a_fenice ha scritto:
... che i genitori faccino non i paladini della delinquenza bullistica, ma che faccino la loro parte di educatori
Scometo che il erore l'ai fato a posta ...

Nunziooooo, ci sei ??
Dài, sii buono, ... e' un po' scalmanato si', ma abbi fiducia che quando sara' grande ...

sono onesto, non l'ho fatto apposta, ero ancora addormentato dopo una notte insonne. Ma non datemi un 5, se no mi sciupate la media Shocked Shocked

_________________
Max - socio ANER & ANITA
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sandro
Girino
Girino


Maschile
Numero di messaggi : 19
Età : 38
Località : sondrio
Data d'iscrizione : 17.02.09

MessaggioTitolo: ....e poi non ditemi che non vivacizzo il forum   Dom Mar 29, 2009 8:30 pm

oooooooooh....Finalmente si muove qualcosa (diciamo la verità: siamo tutti impegnati a pianificare le uscite nat. o le vacanze pasquali, per chi se le può permettere)
Per rispondere al Sig. Tommy: No, non ho voluto esprimere nessun disprezzo, (perchè non ti rivolgi direttamente al sottoscritto al posto di parlare "sul vago?") e poi, come fai a dedurre il mio presunto stato d'animo? Era ed è solo rispetto per persone più grandi di me.
Leggere: leggere fà bene, fà bene a tutti, a chi è precario e chi no, intanto ricordo che in parlamento ci sono persone elette dalla maggioranza dei votanti in Italia, per conforto ti posso dire che "ogniuno ha ciò che si merita" evidentemente gli italiani hanno in parlamento quello che meritano.

Caro a_fenice, sono rimasto esterrefatto dalle tue rivelazioni circa la situazione del Sig. Nunzio, addirittura sembrano incredibili, possibile che dei bambini di 13 anni con i loro genitori hanno provocato tanti danni? In quel di Varese? E meno male ke la scuola non si trovava a Scampìa (NA) o al quartiere Zen di Palermo! Che fortuna, diversamente, temo ke eravamo qui a compiangere un ottimo naturista ed un valente professore.
Ciao a tutti............ e spero di essere il primo, mancano ormai 15 gg. BUONA PASQUA A TUTTI
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
a_fenice
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 195
Età : 59
Località : perugia
Data d'iscrizione : 06.12.08

MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   Dom Mar 29, 2009 8:35 pm

oggi come oggi uno, a 13 anni, è un bambino di fatto, ma di fattura è un "quasi" uomo, per lingua può essere un clienta d'osteria, e per bullismo, beh è al suo apice. Fa male, ma i tempi son cambiati e cambiano sempre più spesso. Beh grazie degli auguri anticipati

_________________
Max - socio ANER & ANITA
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: come sopravvivere a una classe di scalmanati?   

Tornare in alto Andare in basso
 
come sopravvivere a una classe di scalmanati?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Reportage dal Campionato del Mondo classe "C"a Dortmund
» Campionato Italiano Navimodel classe " C "
» CLASSE TYPHOON, Russia, 1:350 Alanger, finito (Sondagio)
» JHL 1969 - amplificatore in Classe A pura 10W + 10W - CONSIGLI -
» Ampli 50W classe A: alimentazione?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
NATURISMO :: Racconti e opinioni :: All'Osteria-
Andare verso: